Diritto internazionale e iniziative popolari

Modifiche della legge federale sui diritti politici e della Costituzione federale

Di che cosa si tratta?

Secondo il diritto costituzionale vigente, il Parlamento dichiara nulla un’iniziativa popolare che viola le disposizioni cogenti del diritto internazionale. Il Parlamento deve invece dichiarare valide e sottoporre al voto del Popolo e dei Cantoni le iniziative popolari contrarie al diritto internazionale restante. Se, una volta approvate, tali iniziative non possono essere attuate conformemente al diritto internazionale, la Svizzera può venirsi a trovare di fronte alla difficile alternativa di dover rinunciare del tutto o in parte all’applicazione del diritto costituzionale oppure di violare i suoi obblighi internazionali. Il Consiglio federale a proposto due misure volte a diminuire tali conflitti: l’esame preliminare materiale delle iniziative popolari prima della raccolta delle firme e l’estensione dei motivi di nullità ai diritti fondamentali nella loro essenza.

Cos’è stato fatto finora?

  • Il 15 marzo 2013 il Consiglio federale pone in consultazione delle modifiche della legge federale sui diritti politici e della Costituzione federale (comunicato per i media).
  • Il 13 dicembre 2013 il Consiglio federale prende atto dei risultati di consultazione. Intende cercare nuove soluzioni per risolvere gli attriti tra iniziative popolari, diritto internazionale e Costituzione federale (comunicato per i media).

Documentazione

Procedura di consultazione

Prese di posizione della procedura di consultazione

La pubblicazione elettronica dei risultati della procedura di consultazione avviene senza garanzia. Di carattere vincolante è solo un testo scritto su carta.

Risultati della procedura di consultazione

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 13.12.2013

Contatto

Reto Feller Ufficio federale di giustizia
T
+41 58 462 41 69
Contatto