Rapimento internazionale di minori - esercizio del diritto di visita

Parole chiave: Bambini e adolescenti | Rapimento

Di che cosa si tratta?

Quando un minore viene trasferito all’estero o trattenuto illecitamente o minacciato di rapimento da uno dei genitori o da un altro membro della famiglia contro la volontà del titolare del diritto di custodia, la cerchia familiare rimane spesso sconcertata. Lo stesso vale quando a un genitore viene impedito o reso difficile l’esercizio del diritto di visita. L’Autorità centrale in materia di rapimento internazionale di minori presso l'Ufficio federale di giustizia si adopera, in collaborazione con le Autorità centrali degli altri Stati contraenti, al fine di ottenere un ritorno immediato e nell’interesse del minore o l’esercizio del diritto di visita.

Opusculo

L’autorità parentale dal 1° luglio 2014

Il 1° luglio 2014 sono entrate in vigore le nuove disposizioni in materia di autorità parentale congiunta. Autorità parentale congiunta significa che, in linea di principio, i genitori decidono di comune accordo tutto ciò che riguarda il figlio. Tali disposizioni possono influenzare la valutazione dell’illiceità del trasferimento all’estero o del mancato ritorno di un minore. Questo documento informativo riassume le principali ripercussioni e basi legali.

Mediazione: guida del Servizio sociale internazionale

Il Servizio sociale internazionale (SSI) ha pubblicato nel 2015 una guida informativa dal titolo: Risolvere i conflitti familiari. Una guida per la mediazione familiare internazionale.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 25.02.2016

Contatto

Ufficio federale di giustizia
Bundesrain 20
CH-3003 Berna
T
+41 58 463 88 64
Fax
+41 58 462 78 64
Contatto