Unificazione del diritto di procedura penale

Di che cosa si tratta?

Il Codice di diritto processuale penale svizzero (CPP) e la legge federale di diritto processuale penale minorile (PPMin) sostituiranno gli attuali 26 codici di procedura penale cantonali e la procedura penale federale. In futuro i reati saranno perseguiti e giudicati non soltanto in virtù di un Codice penale unico, bensì anche conformemente a norme procedurali uniformi. L’unificazione della procedura, che porrà fine all’attuale dispersione delle norme processuali, gioverà all’uguaglianza giuridica e alla certezza del diritto, consentendo inoltre di lottare in modo più efficace contro il crimine. L’organizzazione giudiziaria resterà in linea di principio di competenza dei Cantoni. L’unificazione della procedura richiede nondimeno l’adozione di un modello di perseguimento penale unitario. A livello federale la riorganizzazione avviene con l’emanazione della legge sull’organizzazione delle autorità penali (LOAP).

Cos’è stato fatto finora?

  • Una commissione peritale, istituita dal Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) nel 1994, pubblica un concetto di unificazione del CPP all'inizio del 1998. Su questa base, un perito esterno all'amministrazione incaricato dal DFGP elabora un avamprogetto di ordinamento della procedura penale della Confederazione. Un altro specialista elabora un avamprogetto di procedura penale minorile.
  • Il 27 giugno 2001, il Consiglio federale autorizza il DFGP a procedere alla consultazione relativa agli avamprogetti di un Codice di procedura penale svizzero e di procedura penale minorile. (comunicato per i media)
  • Il 2 luglio 2003, il Consiglio federale prende atto dei risultati della procedura di consultazione e incarica il DFGP di elaborare un messaggio relativo all'unificazione della procedura penale svizzera (comunicato per i media)
  • Il 21 dicembre 2005 il Consiglio federale licenzia il messaggio concernente l’unificazione della procedura penale (comunicato per i media).
     
  • Deliberazioni parlamentari (05.092)
     
  • Il 22 agosto 2007 il Consiglio federale approva il disegno rielaborato di diritto processuale penale minorile (comunicato per i media).
  • Il 21 settembre 2007 il Consiglio federale pone in consultazione l’avamprogetto di una legge federale sull’organizzazione delle autorità penali (comunicato per i media).
  • Il 10 settembre 2008 il Consiglio federale licenzia il messaggio concernente la legge sull’organizzazione delle autorità penali (comunicatio per i media).
  • L’11 maggio 2009, la Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati propone all’unanimità che il procuratore generale della Confederazione sia nominato dall’Assemblea federale e che la vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione sia esercitata da un’autorità indipendente (comunicato per i media).
  • Il 20 maggio 2009 il Consiglio federale si dichiara d’accordo con il modello alternativo elaborato dalla Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati (comunicato per i media).
     
  • Deliberazioni parlamentari (08.066)
     
  • Il Consiglio federale fissa l’entrata in vigore del Codice di procedura penale, della Procedura penale minorile e della legge federale sull’organizzazione delle autorità penali al 1° gennaio 2011 (comunicato per i media).
  • Il 3 dicembre 2010 il Consiglio federale licenzia le disposizioni esecutive relative al Codice di procedura penale (comunicato per i media).

Documentazione

Codice di diritto processuale penale svizzero e legge federale di diritto processuale penale minorile

Messaggio e progetti

*

Legge sull’organizzazione delle autorità penali

Messaggio e disegno

Info complementari

Link

Dossier

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 03.12.2010

Contatto

Peter Goldschmid Ufficio federale di giustizia
T
+41 58 462 59 27
Contatto