Revisione della parte generale del Codice penale

Modifica del sistema di sanzioni

Di che cosa si tratta?

Le critiche mosse alla revisione della Parte generale del Codice penale svizzero già durante la procedura legislativa, segnatamente dalle autorità inquirenti e dai giudici cantonali, non si sono ancora placate. Tali critiche riguardano soprattutto le disposizioni tese a sostituire su ampia scala le pene detentive di breve durata con pene pecuniarie o lavori di pubblica utilità e vertono in particolare sulle pene pecuniarie con sospensione condizionale, la cui efficacia in termini di prevenzione è messa in dubbio. Il Consiglio federale intende perciò reintrodurre le pene detentive di breve durata e abolire le pene pecuniarie con sospensione condizionale.

Cos’è stato fatto finora?

  • In aprile 2009 il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) chiede il parere dei Cantoni in merito alle nuove disposizioni di diritto penale (comunicato per i media).
  • Il 1° luglio 2009 la consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf informa il Consiglio federale in merito ai primi risultati del sondaggio relativo alle innovazioni nel diritto penale (comunicato per i media).
  • Il 30 giugno 2010 il Consiglio federale invia in consultazione la revisione della Parte generale del Codice penale (comunicato per i media).
  • Il 12 ottobre 2011 il Consiglio federale prende atto dei risultati di consultazione ed incarica il DFGP di elaborare un messaggio (comunicato per i media).
  • Il 4 aprile 2012 il Consiglio federal adotta il messaggio concernente la revisione della parte generale del codice penale (comunicato per i media).
     
  • Deliberazioni parlamentari (12.046)
     
  • Il Consiglio federale fissa l’entrata in vigore dalla nuova disciplina delle sanzioni al 1° gennaio 2018 e le modifiche del diritto penale minorile al 1° luglio 2016 (comunicato per i media).

Documentazione

Sondaggio

Procedura di consultazione

Prese di posizione della procedura di consultazione

La pubblicazione elettronica dei risultati della procedura di consultazione avviene senza garanzia. Di carattere vincolante è solo un testo scritto su carta.

Risultati della procedura di consultazione

Testo sottoposto al referendum

Nuove disposizioni

Info complementari

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 29.03.2016

Contatto

Peter Goldschmid Ufficio federale di giustizia
T
+41 58 462 59 27
Contatto