Convenzione dell'ONU contro la tortura

Il 10 dicembre 1984 l'assemblea generale dell'ONU ha adottato la Convenzione contro la tortura ed altre pene o trattamenti crudeli, inumani o degradanti (RS 0.105). Ratificata dalla Svizzera il 2 dicembre 1986, è entrata in vigore il 26 giugno 1987.

La Convenzione concretizza la proibizione generale della tortura, obbligando gli Stati contraenti ad adottare una serie di provvedimenti adeguati, per assicurare la prevenzione e la lotta contro le torture e per proteggere l'integrità fisica e spirituale delle persone private della loro libertà.

Questa convenzione istituisce - analogamente ai Patti del 1966 - un sistema di controllo internazionale. Gli Stati contraenti devono rendere conto ogni quattro anni alla Commissione dell'ONU contro la tortura (CAT) delle misure da loro adottate per adempire gli obblighi che la Convenzione impone loro. La commissione può prendere posizione sui rapporti o formulare proposte di ordine generale. Le Osservazioni finali emanate a seguito dell'esame dei rapporti della Svizzera e le raccomandazioni della commissione sono state comunicate ai Cantoni.

Rapporti

Basi legali

Link

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 25.06.2014