Norma penale contro la discriminazione razziale

Parole chiave: Discriminazione

Di cosa si tratta?

Già alla vigilia della votazione referendaria svoltasi nel 1994 la norma penale contro la discriminazione razziale - entrata in vigore il 1°gennaio 1995 - fu criticata da una parte della popolazione e anche da specialisti in materia di diritto penale. Gli aspetti della critica riguardavano, ad esempio, l'assenza della definizione del comportamento punibile (cosa s'intende, ad es. con " incitare pubblicamente all’odio o alla discriminazione" o "propagare un’ideologia") o il timore che la norma penale potesse pregiudicare il diritto fondamentale della libertà d'opinione. Questa critica non si è assopita né nella popolazione né in Parlamento. Per tale motivo si vuole esaminare se e in che modo si possa formulare in modo più chiaro e meno equivoco il relativo articolo nel Codice penale (art. 261bis). D'altra parte è pendente un intervento parlamentare che chiede di aggiungere a questa norma penale un divieto dell'utilizzo di simboli razzisti (art. 261ter). D'altra parte un intervento parlamentare chiede di aggiungere a questa norma penale un divieto dell'utilizzo di simboli razzisti (art. 261ter).

Cos’è stato fatto finora?

 

  • A causa di diversi interventi parlamentari, dall'autunno 2004 l'Ufficio federale di giustizia (UFG) si è chinato sulla norma penale concernente il razzismo. Dal secondo semestre del 2006 sono in primo piano la problematica della negazione del genocidio e - in seguito al trasferimento della responsabilità dall'Ufficio federale di polizia all'UFG - la questione del divieto di simboli razzisti.
  • Il 23 maggio 2007 si svolgerà un'audizione sulla norma penale concernente il razzismo (comunicato per i media).
  • Il 21 dicembre 2007 il Consiglio federale prende atto di un documento di lavoro in relazione all’opportunità di rivedere la norma penale contro il razzismo. Il Governo non ravvisa la necessità d’intervenire per concretizzare tale norma (comunicato per i media).

 

Documentazione

Deliberazioni parlamentari

(92.029)

Interventi parlamentari

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 21.12.2007

Contatto

Bernardo Stadelmann Ufficio federale di giustizia
T
+41 58 462 41 33
Contatto