Convenzione dell’Aia sugli strumenti finanziari

Parole chiave: Beni patrimoniali

Di che cosa si tratta ?

La ratifica della Convenzione dell’Aia sugli strumenti finanziari contribuisce a rendere moderna e sicura la piazza finanziaria svizzera. Questa Convenzione è il principale progetto mirante a unificare le norme di diritto internazionale privato concernenti la custodia mediata dei titoli. Elaborata con il concorso della Svizzera, la Convenzione prevede regole che determinano il diritto applicabile alle operazioni transfrontaliere riguardanti titoli. Queste cosiddette norme di conflitto rivestono grande importanza poiché tali operazioni sono particolarmente frequenti e al riguardo regna una grande incertezza giuridica. La Convenzione dell'Aia sugli strumenti finanziari fa chiarezza in merito, limitando la scelta alle parti del diritto applicabile e garantendo l'applicazione uniforme delle norme.

Cos’è stato fatto finora?

  • Il 9 dicembre 2005 il Consiglio federale decide di firmare la Convenzione dell’Aia sugli strumenti finanziari. Il DFGP e il DFF stanno preparando un messaggio relativo alla ratifica di questa convenzione e alla legge federale sui titoli contabili la quale modernizza la legislazione sui titoli (comunicato per i media).
  • Il 5 luglio 2006 la Svizzera e gli Stati Uniti firmano insieme la Convenzione sugli strumenti finanziari all’Aia.
  • Il 15 novembre 2006 il Consiglio federale approva il messaggio relativo alla legge federale sui titoli contabili e alla Convenzione dell'Aia sui titoli (comunicato per i media).
     
  • Deliberazioni parlamentari (06.089)
     
  • Il Consiglio federale fissa l’entrata in vigore della legge sui titoli contabili, eccettuato il nuovo articolo 470 capoverso 2bis CO, e le modifiche nella legge federale sul diritto internazionale privato al 1° gennaio 2010. L'articolo 470 capoverso 2bis CO entrerà in vigore già il 1° ottobre 2009 (comunicato per i media).

Documentazione

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 06.05.2009

Contatto

Thomas Mayer Ufficio federale di giustizia
T
+41 58 463 06 68
Contatto