Protezione dei dati (Schengen)

Recepimento della decisione quadro UE sulla protezione dei dati personali trattati nell’ambito della cooperazione di polizia e giudiziaria

Di che cosa si tratta?

La decisione quadro del Consiglio dell’UE del 27 novembre 2008 disciplina la protezione dei dati personali trattati nell’ambito della cooperazione di polizia e giudiziaria, e costituisce un ulteriore sviluppo dell’acquis di Schengen. Un progetto di legge attua la decisione quadro nella misura in cui la legislazione svizzera non soddisfa interamente determinati requisiti in materia di protezione dei dati.

Cos’è stato fatto finora?

  • Il 14 gennaio 2009 il Consiglio federale approva il recepimento della decisione quadro UE sulla protezione dei dati personali trattati nell’ambito della cooperazione di polizia e giudiziaria. Nel contempo incarica il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) di elaborare un messaggio per le necessarie modifiche di legge (comunicato per i media). 
  • Il 13 maggio 2009 il Consiglio federale pone in consultazione alcune proposte in attuazione della decisione quadro dell'UE sulla protezione dei dati trattati nell'ambito della collaborazione giudiziaria e di polizia (comunicato per i media). 
  • L’11 settembre 2009 il Consiglio federale licenzia un messaggio e un progetto di legge concernente l’attuazione della decisione quadro UE nella misura in cui la legislazione svizzera non soddisfa interamente determinati requisiti di tale decisione (comunicato per i media).
  • Il Consiglio federale fissa per il 1° dicembre 2010 l'entrata in vigore delle modifiche di legge e d’ordinanza relative all’attuazione della decisione quadro UE (comunicato per i media).

Procedura di consultazione

Risultati della procedura di consultazione

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 12.08.2010

Contatto

Simone Füzesséry Ufficio federale di giustizia
T
+41 58 462 47 59
Contatto
Ufficio federale di giustizia
T
+41 58 462 41 37
Contatto