Protocollo facoltativo alla Convenzione dell’ONU contro la tortura

Parole chiave: Tortura

Di che cosa si tratta ?

Il Protocollo facoltativo rafforzerà la prevenzione della tortura, prevedendo in particolare sopralluoghi e controlli effettuati da organi nazionali e internazionali in penitenziari e istituti. Gli Stati Parte si impegnano a garantire al Sottocomitato dell’ONU per la prevenzione della tortura accesso illimitato a ogni luogo di detenzione e a ogni informazione importante. Dopo la sua visita, il Sottocomitato comunica allo Stato Parte le sue raccomandazioni e le sue osservazioni confidenziali. Il Protocollo facoltativo prevede inoltre la creazione di cosiddetti meccanismi nazionali di prevenzione, dotati delle stesse facoltà del Sottocomitato. Tali meccanismi verificano regolarmente come vengono trattate le persone private della libertà e allestiscono un rapporto annuale.

Cos’è stato fatto finora?

  • Il 7 giugno 2004, il Consiglio federale approva il Protocollo facoltativo alla Convenzione dell’ONU contro la tortura (comunicato per i media).
  • Il 25 giugno 2004, la Svizzera firma il Protocollo facoltativo alla Convenzione dell’ONU contro la tortura (comunicato per i media).
  • Il 23 settembre 2005, il Consiglio federale autorizza il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) ad avviare la consultazione concernente la ratifica del Protocollo facoltativo e la legislazione d'esecuzione (comunicato per i media).
  • L’ 8 dicembre 2006 il Consiglio federale licenzia il messaggio concernente la ratifica del Protocollo facoltativo alla Convenzione dell’ONU contro la tortura e la relativa legge d’esecuzione (comunicato per i media).
     
  • Deliberazioni parlamentari (06.105)
     
  • Il 21 ottobre 2009 il Consiglio federale nomina i membri della commissione indipendente per la prevenzione della tortura, attuando così in Svizzera il Protocollo facoltativo alla Convenzione dell’ONU contro la tortura. Quest’ultimo entra in vigore per la Svizzera il 24 ottobre 2009 (comunicato per i media).

Documentazione

Procedura di consultazione

Info complementari

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 08.12.2006

Contatto

Ronald Gramigna Ufficio federale di giustizia
T
+41 58 462 41 71
Contatto