Diritto in materia di protezione degli adulti: maggiore praticabilità dell’amministrazione di beni

Berna, 23.08.2023 - Nella seduta del 23 agosto 2023 il Consiglio federale ha adottato la revisione totale dell’ordinanza sull’amministrazione di beni nell’ambito di una curatela o di una tutela (OABCT) e posto in vigore l’ordinanza rivista al 1° gennaio 2024. L’obiettivo della revisione è rendere più semplice, chiara e comprensibile l’amministrazione di beni nel quadro del diritto in materia di protezione degli adulti a beneficio di tutte le persone coinvolte.

Nella seduta del 23 agosto 2023 il Consiglio federale ha adottato la revisione dell'ordinanza sull'amministrazione di beni nell'ambito di una curatela o di una tutela (OABCT) determinandone l'entrata in vigore al 1° gennaio 2024. Dall'introduzione, nel 2013, della nuova normativa sul diritto della protezione dei minori e degli adulti, l'OABCT disciplina l'investimento e la custodia di beni di persone oggetto di misure di protezione. Poco dopo l'emanazione dell'OABCT sono tuttavia emerse diverse esigenze di riforma concernenti segnatamente disposizioni che ostacolavano l'auspicata applicazione uniforme dell'ordinanza. 

Le modifiche ora proposte dal Consiglio federale regolano in modo più preciso e rendono maggiormente praticabile l'amministrazione di beni nel quadro di misure di protezione dei minori e degli adulti. L'OABCT rivista offre ad esempio una definizione più chiara delle competenze delle persone coinvolte e chiarisce concetti suscettibili di interpretazione e concretizza singole disposizioni. Precisa i principi alla base dell'investimento dei beni nonché della custodia di valori e del denaro contante. Ora occorrerà tenere esplicitamente conto delle spese legate agli investimenti. L'ordinanza rivista estende inoltre le possibilità d'investimento ammesse in funzione delle diverse esigenze, promuovendo così le opportunità di diversificazione. Elimina, infine, le imprecisioni e le contraddizioni.

Sono per contro mantenuti i principi e la struttura attuali nonché, nei limiti del possibile, il tenore delle singole disposizioni, come auspicato in sede di consultazione. Ciò contribuisce alla continuità e alla certezza del diritto. L'amministrazione di beni sarà complessivamente più semplice per gli amministratori dei beni e più comprensibile per le persone interessate, il tutto a vantaggio di un'applicazione uniforme del diritto.

Dai risultati della consultazione è emerso che la revisione dell'OABCT risponde a un'esigenza ampiamente diffusa di migliorare le disposizioni di diritto federale sull'amministrazione di beni nel quadro delle misure di protezione dei minori e degli adulti. La grande maggioranza dei partecipanti alla consultazione ha approvato le proposte concrete. Nel contempo sono state avanzate ulteriori proposte di miglioramento.


Indirizzo cui rivolgere domande

Philipp Weber, Ufficio federale di giustizia, T +41 58 465 32 09, philipp.weber@bj.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale di giustizia e polizia
http://www.ejpd.admin.ch

Ufficio federale di giustizia
http://www.bj.admin.ch

Ultima modifica 26.06.2024

Inizio pagina

Abbonamenti alle news

Sul portale del Governo svizzero potete abbonarvi ai comunicati stampa dell'UFG

https://www.sem.admin.ch/content/bj/it/home/aktuell/mm.msg-id-97413.html