Semplificazione della collaborazione transfrontaliera in materia amministrativa

La notificazione di documenti ufficiali dall’estero alla Svizzera e dalla Svizzera all’estero viene semplificata: se l’autorità straniera consente la notificazione diretta di documenti ufficiali, non sarà più necessario designare un recapito di notificazione in Svizzera. Nella sua seduta del 15 marzo 2019, il Consiglio federale ha posto in vigore al 1° aprile 2019 le relative modifiche legislative.

Il 28 settembre 2018 l’Assemblea federale ha approvato la Convenzione europea del 24 novembre 1977 sulla notificazione all’estero dei documenti in materia amministrativa e autorizzato il Consiglio federale ha ratificarla. L’adesione semplifica la notificazione in Svizzera di documenti ufficiali provenienti dall’estero e la notificazione all’estero di documenti ufficiali provenienti dalla Svizzera tra gli Stati membri della Convenzione. Il medesimo decreto federale impone anche alcune modifiche della legge federale sulla procedura amministrativa (PA) e di tre atti normativi in materia di proprietà immateriale: la legge sulla protezione dei marchi (LPM), la legge sul design (LDes) e la legge sui brevetti (LBI). Grazie a queste modifiche, il requisito del recapito di notificazione in Svizzera sarà semplificato anche per gli Stati non firmatari della Convenzione, le cui autorità consentano la notificazione diretta di documenti ufficiali. Il Consiglio federale ha posto in vigore le modifiche legislative al 1° aprile 2019. Per la Svizzera, l’entrata in vigore della Convenzione è prevista per il 1° ottobre 2019.

Ultima modifica 15.03.2019

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale di giustizia
Martin Wyss
Bundesrain 20
CH-3003 Berna
T +41 58 462 75 75
F +41 58 462 78 79

Stampare contatto

https://www.ejpd.admin.ch/content/ejpd/it/home/attualita/news/2019/2019-03-150.html