La Svizzera e l’Indonesia firmano un trattato di assistenza giudiziaria

La Svizzera e l'Indonesia vogliono intensificare la loro cooperazione nella lotta contro la criminalità internazionale. Il 4 febbraio 2019 a Berna il ministro della giustizia Karin Keller-Sutter e il ministro indonesiano della giustizia e dei diritti umani Yasonna Laoly hanno firmato un trattato bilaterale di assistenza giudiziaria in materia penale. Il Consiglio federale l’aveva approvato il 14 settembre.
La consigliera federale Karin Keller-Sutter e il ministro indonesiano della giustizia e dei diritti umani, Yasonna Laoly, presentano gli accordi firmati e si stringono la mano
La consigliera federale Karin Keller-Sutter e il ministro indonesiano della giustizia e dei diritti umani Yasonna Laoly dopo la firma dell’accordo (foto: Keystone)

Il trattato bilaterale di assistenza giudiziaria crea una base di diritto internazionale per la cooperazione delle autorità giudiziarie dei due Stati ai fini dell’individuazione e del perseguimento dei reati. In primo piano vi è la lotta contro reati come la corruzione e il riciclaggio di denaro.

Il trattato di assistenza giudiziaria con l'Indonesia riprende i principi più importanti della Convenzione europea di assistenza giudiziaria in materia penale e della legge federale svizzera sull'assistenza giudiziaria in materia penale. Semplifica e accelera la procedura di assistenza giudiziaria, segnatamente riducendo i requisiti formali (tra le altre cose si rinuncia alle autenticazioni) e fissando in modo dettagliato le esigenze delle domande di assistenza giudiziaria. Inoltre, designa nei due Paesi autorità centrali che fungono da interlocutori diretti per il trattamento delle domande. Il trattato rimanda esplicitamente ai diritti dell'uomo. Se sospetta una violazione di tali diritti, la Svizzera può rifiutare l'assistenza giudiziaria.

Il trattato entra in vigore non appena entrambi gli Stati soddisfano le condizioni previste dai rispettivi diritti nazionali. In Svizzera è necessaria l’approvazione del Parlamento. In seguito il trattato è sottoposto al referendum facoltativo, come è usuale per questo tipo di accordi.

Il trattato si iscrive nella politica del Consiglio federale che, nell'interesse della sicurezza interna svizzera e di una piazza finanziaria pulita, sviluppa la rete di trattati nell'ambito dell'assistenza giudiziaria internazionale.

Libero scambio e protezione dei brevetti

La consigliera federale Keller-Sutter ha colto l’occasione dell’incontro per attirare l’attenzione del ministro Laoly sull’importanza di un’efficiente protezione dei brevetti per le imprese svizzere attive in Indonesia. Il dicembre scorso la Svizzera e l’Indonesia avevano firmato un accordo di libero scambio volto a garantire che i prodotti svizzeri e quelli fabbricati in Indonesia siano equiparati per quanto riguarda la protezione dei brevetti.

Ultima modifica 04.02.2019

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale di giustizia
Silvana Schnider
Bundesrain 20
CH-3003 Berna
T +41 58 463 53 19
F +41 58 462 53 80

Stampare contatto

https://www.ekm.admin.ch/content/ejpd/it/home/attualita/news/2019/2019-02-04.html