Promuovere l’attrattiva della Svizzera quale sede per i tribunali arbitrali

Il Consiglio federale intende potenziare l’attrattiva della Svizzera quale sede per i tribunali arbitrali rivedendo il diritto determinante. Nella sua seduta del 24 ottobre 2018 ha preso atto dei risultati della consultazione e ha adottato il messaggio destinato al Parlamento.

L’arbitrato è un’alternativa alla giurisdizione statale. Le parti concordano, in anticipo o nel caso di una controversia concreta, la sede e la composizione del tribunale arbitrale, nonché il diritto procedurale determinante. Soprattutto nei rapporti internazionali l’arbitrato è oggi molto diffuso come strumento per la composizione giudiziaria delle controversie nei settori del diritto commerciale, finanziario, della protezione degli investimenti e in ambito sportivo.

Un’impostazione che migliora l’applicabilità

Già oggi la Svizzera offre condizioni ottime per la procedura arbitrale internazionale. Il diritto svizzero combina l’autonomia delle parti nell’impostare la procedura con la sicurezza di un ordinamento quadro garantito giudizialmente. Il Consiglio federale intende basarsi su questi elementi di forza centrali per modificare e modernizzare singole disposizioni. In tal modo adempie la mozione 12.3012 "Legge federale sul diritto internazionale privato. Mantenere l’attrattiva della Svizzera quale sede arbitrale internazionale" presentata dalla Commissione degli affari giuridici del Consiglio nazionale.

Il disegno intende, da un lato, ancorare nella legge alcuni principi essenziali della giurisprudenza consolidata del Tribunale federale, ad esempio per quanto riguarda i rimedi giuridici contro un lodo, e dall’altro lato, rivedere punti importanti agevolando ulteriormente l’arbitrato. In generale, la revisione si prefigge di migliorare l’applicabilità del capitolo 12 della legge federale sul diritto internazionale privato. In avvenire, ad esempio, nelle procedure dinnanzi al Tribunale federale potranno essere presentati in lingua inglese non solo gli allegati ma anche gli atti legali.

Il Consiglio federale è dell’opinione che le modifiche proposte renderanno ancora più interessante la Svizzera come sede arbitrale internazionale.

Documentazione

Ultima modifica 24.10.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale di giustizia
Francine Hungerbühler
Bundesrain 20
CH-3003 Berna
T +41 58 462 41 08
F +41 58 462 78 64

Stampare contatto

https://www.ejpd.admin.ch/content/ejpd/it/home/attualita/news/2018/2018-10-24.html