Il Consiglio federale intende rafforzare il diritto di partecipazione

Berna. Il Consiglio federale intende rafforzare il diritto della popolazione di partecipare agli affari delle collettività locali, ratificando il pertinente Protocollo addizionale del Consiglio d’Europa alla Carta europea dell’autonomia locale. Venerdì ha avviato la consultazione in materia.

Il Protocollo addizionale alla Carta europea dell’autonomia locale mira a tutelare la partecipazione attiva dei cittadini alla vita comunale. In particolare, obbliga gli Stati contraenti a prevedere diritti di partecipazione, come ad esempio il diritto al referendum abrogativo. Prescrive inoltre di disciplinare l’accesso ai documenti ufficiali e di riconoscere un diritto di ricorso agli interessati.

Non sono necessarie modifiche di legge

La Svizzera già soddisfa i requisiti per l’adesione al Protocollo addizionale, quindi non sono necessari ulteriori interventi legislativi. Tuttavia, il Protocollo addizionale tange la sfera di competenza cantonale, ragion per cui i Cantoni hanno la possibilità di esprimersi in merito alla ratifica.

Il Consiglio federale condivide con il Consiglio d’Europa l’obiettivo di promuovere la partecipazione della popolazione agli affari pubblici a livello locale. L’adesione della Svizzera accrescerebbe l’importanza del Protocollo addizionale e contribuirebbe a rafforzare la democrazia sul piano internazionale.

Ultima modifica 12.06.2015

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale di giustizia
Bundesrain 20
CH-3003 Berna
T +41 58 462 48 48

Stampare contatto

https://www.bj.admin.ch/content/ejpd/it/home/attualita/news/2015/2015-06-120.html