Inasprita la responsabilità civile dei detentori di cani

Berna. Il Consiglio federale intende inasprire la responsabilità civile di tutti i detentori di cani per proteggere meglio le persone. L’obbligo di assicurazione dovrebbe inoltre garantire un risarcimento a chi è stato morso da un cane. Venerdì il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) di preparare un messaggio in tal senso.

Il Consiglio federale opta quindi per la variante che ha raccolto più consensi in sede di consultazione. La proposta di inasprire la responsabilità civile soltanto per i cani pericolosi ha incontrato pesanti obiezioni. È in particolare stata fatta notare l’impossibilità di determinare la pericolosità di un cane in quanto non esistono criteri precisi in merito. Una responsabilità per rischio generalizzata potrebbe essere percepita come penalizzante per i detentori di cani rispetto ai detentori di altri animali. Va comunque ricordato che i cani sono gli animali più presenti negli spazi accessibili pubblicamente. Una responsabilità per rischio più severa, che non permette la prova liberatoria, si giustifica anche alla luce della frequenza di incidenti (ogni anno si contano ca. 3000 morsi).

Risarcimento assicurato della vittima

Una minoranza si è espressa contro l’obbligo di assicurazione perché non rafforzerebbe il senso di responsabilità del detentore ed è di difficile applicazione. Nonostante l’iniziale scetticismo, il Consiglio federale si associa alla maggioranza, che si è detta chiaramente favorevole a un obbligo del genere, in quanto soltanto un’assicurazione obbligatoria garantisce che la vittima di un morso venga effettivamente risarcita, indipendentemente dalle condizioni economiche del detentore del cane. Oltretutto dieci Cantoni hanno già introdotto l’obbligo di assicurazione o stanno per farlo. Senza contare che una soluzione sul piano nazionale andrebbe a vantaggio della certezza del diritto.

Concomitanza con il parere in merito all’iniziativa sui pitbull

La disposizione riguardante l’inasprita responsabilità dei detentori di cani sarà sancita nel Codice delle obbligazioni. L’obbligo di assicurazione, comprese le norme riguardanti interventi statali e sanzioni, viene per contro disciplinato nella legge sulla protezione degli animali. Il Consiglio federale approverà il messaggio insieme al parere in merito alla revisione della legge sulla protezione degli animali, che attua l’iniziativa parlamentare "Divieto dei pitbull in Svizzera".

Ultima modifica 14.12.2007

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale di giustizia
Bundesrain 20
CH-3003 Berna
T +41 58 462 48 48

Stampare contatto

https://www.metas.ch/content/ejpd/it/home/attualita/news/2007/2007-12-14.html