Sistema salariale dei giudici: ritocco finale

Berna, 01.02.2006. Il Consiglio federale intende garantire un sistema salariale coerente presso il Tribunale amministrativo federale. Su richiesta della Commissione giudiziaria, mercoledì ha licenziato la corrispondente modifica dell’ordinanza sui giudici all’attenzione del Parlamento.

In vista dell’elezione del Tribunale amministrativo federale, la Commissione giudiziaria ha deciso di fissare gli stipendi iniziali dei 72 membri del nuovo tribunale sostanzialmente soltanto in base al criterio dell’età. Ha inoltre optato per una scala degli stipendi secondo cui gli stipendi dei giudici aumentano dell’1,1 per cento dell’importo massimo per ogni anno d’età. La Commissione giudiziaria era consapevole che il suo sistema di stipendio iniziale era in contraddizione con l’aumento di stipendio annuale del tre per cento previsto dall’ordinanza sui giudici. Senza un adeguamento di tale ordinanza, nel corso di pochi anni vi sarebbero notevoli differenze di stipendio tra i giudici già attivi presso il Tribunale e quelli appena entrati in funzione. La Commissione giudiziaria ha pertanto chiesto al Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) di esaminare una modifica dell’ordinanza sui giudici.

Il Consiglio federale ha deciso di ridurre l’aumento annuale dello stipendio dall’attuale tre per cento all’1,2 per cento adeguandolo così alle graduazioni del sistema di stipendio iniziale deciso dalla Commissione giudiziaria. In tal modo garantisce un sistema salariale coerente.

Documenti

Ultima modifica 01.02.2006

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale di giustizia
Esther Tophinke
Bundesrain 20
CH-3003 Berna
T +41 58 462 41 36
F +41 58 462 78 79

Stampare contatto

https://www.bj.admin.ch/content/ejpd/it/home/attualita/news/2006/2006-02-010.html