Il punto sulla riforma della direzione dello Stato

Per l'essenziale, le istituziioni del nostro Stato furono create oltre 150 anni fa. Risalgono al periodo della nascita dello Stato federale e da allora non sono affatto mutate. Sono invece cambiate le esigenze poste allo Stato: i problemi sono diventati più complessi, sono cresciuti il numero e la portata dei compiti della Confederazione, la rete di relazioni internazionali della Svizzera si è estesa. La riforma della direzione dello Stato vuole contribuire a garantire e migliorare la capacità d'agire del nostro Stato. Al centro di tale riforma vi è la riforma del Governo.

Consultazione

L'11 novembre 1998, il Consiglio federale ha messo in consultazione due possibili varianti di una riforma del Governo: un rafforzamento del Governo collegiale mediante un rafforzamento della presidenza federale (variante 1) e un rafforzamento del Governo collegiale mediante un Governo a due livelli (variante 2).

Decisione in favore del Governo a due livelli

Il 19 agosto 1999, il Consiglio federale prende atto dei risultati della consultazione e decide di continuare i lavori concernenti la riforma sulla base della variante 2. Secondo questa variante il Governo della Confederazione si compone del Collegio del Consiglio federale (primo livello) e dei ministri (secondo livello) che sgravano in modo decisivo i singoli membri del Consiglio federale da numerosi compiti.

Direzione superiore del progetto

Nell'ottobre del 1999, il Consiglio federale istituisce un comitato del Consiglio federale come Direzione superiore del progetto che funge da "groupe de réflexion" e prepara le decisioni del Collegio del Consiglio federale. Fanno parte di detto comitato la consigliera federale Ruth Metzler, capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia, la consigliera federale Ruth Dreifuss, capo del Dipartimento federale dell'interno, il consigliere federale Pascal Couschepin, capo del Dipartimento federale dell'economia, e la cancelliera federale Annemarie Huber. Nel gennaio del 2000, il Consiglio federale incarica un gruppo di lavoro interdipartimentale di preparare i documenti di base per la Direzione superiore del progetto.

Al massimo 20 membri di Governo

Nell'ambito di parecchi dibattiti e sedute di riflessione, il Consiglio federale ha approfondito i vari aspetti dell'istituzione di un Governo a due livelli. Nella seduta di riflessione del 10 maggio 2000, il Consiglio federale decise che il numero dei membri di Governo non deve superare un certo limite compreso fra 15 e 20, che una riduzione del numero dei membri del Consiglio federale entra in linea di conto e che l'attuazione del modello di Governo a due livelli può essere combinata con un rafforzamento della presidenza.

Possibili modelli

Nella seduta di riflessione del 25 ottobre 2000, il Consiglio federale ha discusso dei vari modelli di un Governo a due livelli e ha disposto ulteriori chiarimenti. Fra i modelli discussi figurano:

  • il modello del sostituto (un solo membro di Governo di secondo livello; nessuna definizione prestabilita delle competenze, ma distribuzione dei compiti orientata sugli affari da trattare; partecipazione in tutto il Dipartimento; impiego flessibile);
  • il modello della struttura ministeriale continua (almeno due membri di Governo di secondo livello; suddivisione del Dipartimento in settori di competenza dei membri di Governo di secondo livello; partecipazione limitata al proprio settore di competenza; impiego secondo la prestabilita distribuzione dei compiti);
  • il modello dei punti chiave (uno o due membri di Governo di secondo livello; suddivisione soltanto parziale del Dipartimento in settori di competenza dei membri di Governo di secondo livello; partecipazione limitata al proprio settore di competenza; impiego secondo la prestabilita distribuzione dei compiti).

Nella seduta di riflessione il Consiglio federale si è inoltre occupato di questioni relative ai membri di Governo di secondo livello, che possono essere risolte indipendentemente dalla decisione su modello da adottare (p.es. nomina e richiamo, partecipazione nel Collegio di Governo, definizione e descrizione del mandato). Come prossimo passo, il Consiglio federale prepara la sua decisione di principio sulla struttura di un Governo a due livelli.

Documenti

Ultima modifica 26.10.2000

Inizio pagina

Contatto

Servizio di comunicazione del DFGP
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
T +41 58 462 18 18
F +41 58 462 40 82
info@gs-ejpd.admin.ch

Stampare contatto

https://www.egris.admin.ch/content/ejpd/it/home/attualita/news/2000/2000-10-26.html