Collaborazione più intensa tra Svizzera e Brasile nella lotta alla criminalità

Berna. La Svizzera e il Brasile intensificano la loro cooperazione nella lotta alla criminalità internazionale. A tale scopo mercoledì il Consiglio federale ha licenziato il messaggio concernente la ratifica del Trattato bilaterale di assistenza giudiziaria in materia penale.

Il trattato crea le basi giuridiche internazionali che autorizzano i due Stati a cooperare nelle indagini, nel perseguimento e nella repressione dei reati. Consente una lotta più efficace contro la criminalità, in particolare in caso di corruzione, traffico di stupefacenti, riciclaggio di denaro nonché tratta di donne e bambini.

Il nuovo Trattato riprende i principi fondamentali della Convenzione europea di assistenza giudiziaria in materia penale e della legge federale sull’assistenza internazionale in materia penale. Tiene conto delle esigenze pratiche, semplifica e accelera le procedure di assistenza giudiziaria tra i due Stati, riduce le esigenze formali sopprimendo le legalizzazioni e consente le audizioni mediante videoconferenza. In entrambi i Paesi viene istituito un servizio centrale in modo da garantire una cooperazione senza attriti.

Il Trattato disciplina inoltre la notifica di atti procedurali, la comparizione di persone in tribunale, la restituzione di oggetti e di beni confiscati nonché la trasmissione spontanea di informazioni senza che vi sia una richiesta di assistenza giudiziaria.

Documenti

Ultima modifica 01.03.2007

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale di giustizia
Servizio stampa
Bundesrain 20
CH-3003 Berna
T +41 58 462 48 48

Stampare contatto

https://www.bj.admin.ch/content/ejpd/it/home/aktuell/news/2007/2007-03-01.html