Ufficio federale di giustizia

Averi non rivendicati

Modifiche puntuali del Codice delle obbligazioni, del Codice civile e del Codice di procedura civile

Di che cosa si tratta?

I tentativi intrapresi durante dieci anni per una nuova regolamentazione in materia di averi non rivendicati hanno dimostrato che si tratta di un'impresa molto difficile: sia un disciplinamento completo di diritto pubblico sia eventuali integrazioni specifiche del Codice civile e del Codice delle obbligazioni si sono rivelati insufficienti. È invece opportuna una modifica della legge sulle banche, che permetta una gestione centralizzata degli averi non rivendicati e disciplini anche i casi in cui, nonostante gli sforzi profusi, non fosse possibile ristabilire i contatti con i clienti.

Cos’è stato fatto finora?
  • Il 5 luglio 2000 il Consiglio federale pone in consultazione l'avamprogetto di legge federale sugli averi non rivendicati (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Considerati i risultati controversi della consultazione, il 15 maggio 2002 il Consiglio federale incarica il Dipartimento federale delle finanze (DFF) di istituire una piccola commissione di esperti. La legislazione auspicata in materia di averi non rivendicati deve definire le condizioni quadro per l'autodisciplina (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Il 6 luglio 2004 la commissione d'esperti consegna al DFF il suo rapporto e il relativo disegno di legge federale sugli averi non rivendicati (comunicato per i media comunicato per i media).
  • L’11 giugno 2007 il Consiglio federale decide di rinunciare all’elaborazione di una legge federale sugli averi non rivendicati, incaricando invece il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) di preparare una modifica del Codice delle obbligazioni (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Il 26 agosto 2009 il Consiglio federale pone in consultazione delle modifiche puntuali del Codice delle obbligazioni, del Codice civile e del Codice di procedura civile (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Il 1° ottobre 2010 il Consiglio federale rinuncia a disciplinare nel diritto privato la procedura da seguire in caso di averi non rivendicati. Approva invece il messaggio aggiuntivo concernente la modifica della legge sulle banche che da la possibilità alle banche devono di liquidare averi non rivendicati se nessun avente diritto si è presentato in seguito alla pubblicazione (comunicato per i media comunicato per i media).

Documentazione

Procedura di consultazione (2000)
Commissione d'esperti
Procedura di consultazione (2009)
 
Il dossier non è più gestito dall’UFG. L’autorità competente è la FINMA.
Contatto / informazioni
David Rüetschi, Ufficio federale di giustizia, T +41 31 322 44 18, Contatto