Messaggio concernente la trasposizione del sistema d’informazione visti Schengen

Comunicati, DFGP, 29.05.2009

Berna. Oggi il Consiglio federale ha licenziato il messaggio relativo al recepimento del regolamento e della decisione concernenti il sistema d’informazione visti (VIS). L'attivazione del VIS a livello europeo è prevista per il 21 dicembre 2009.

Il regolamento concernente il sistema di informazione visti (VIS) è stato notificato alla Svizzera il 16 luglio 2008. Esso definisce i dati relativi ai richiedenti il visto che vanno registrati e trasmessi al VIS centrale, nonché le autorità autorizzate ad accedere a tali dati. Il 25 settembre 2008 è inoltre stata notificata alla Svizzera una decisione del Consiglio dell’UE relativa all’accesso delle autorità a determinati dati del VIS nel contesto di reati gravi. A tal fine, il Consiglio federale prevede un servizio d’accesso presso la Centrale d’intervento dell’Ufficio federale di polizia.

Per motivi materiali, la Svizzera recepisce simultaneamente i due sviluppi dell’acquis di Schengen. La loro attuazione richiede inoltre adeguamenti della legge federale sugli stranieri e della legge federale sul sistema d’informazione per il settore degli stranieri e dell’asilo. In data odierna il Consiglio federale ha licenziato il pertinente messaggio.

Per il recepimento e l’attuazione degli sviluppi dell’acquis di Schengen l’accordo di associazione a Schengen prevede un termine massimo di due anni dalla notifica. Secondo il regolamento VIS europeo, l’attivazione del VIS verrà effettuata soltanto quando tutti gli Stati membri di Schengen saranno in grado di attuare tale regolamento dal punto di vista tecnico e giuridico. Visto lo stato del progetto nei singoli Stati membri, è risultato che l’introduzione del VIS non sarebbe stata possibile prima di marzo 2010. Il 26 marzo 2009 la Commissione dell’UE insieme alla Presidenza ceca del Consiglio dell’UE, ha tuttavia comunicato che il VIS sarà operativo già dal 21 dicembre 2009, invitando tutti gli Stati Schengen ad attenersi a questa pianificazione, visto che altrimenti un singolo Stato membro potrebbe provocare un ritardo nell’attivazione del VIS per tutto lo spazio Schengen.
Per tale motivo la Svizzera ha adattato dal punto di vista tecnico e giuridico la sua pianificazione concernente il VIS nazionale, anticipando la data di attivazione inizialmente prevista per il 1° marzo 2010.

La modifica di legge necessaria deve perciò essere dichiarata urgente ed entrare in vigore entro il 21 dicembre 2009. Tuttavia la maggioranza dei membri del Consiglio nazionale e del Consiglio degli Stati deve approvare la dichiarazione d’urgenza. Se in merito a una legge federale dichiarata urgente è richiesta la votazione popolare, tale legge è abrogata un anno dopo essere stata approvata dall’Assemblea federale, se entro tale termine non è accettata dal Popolo.

Contatto / informazioni
Jonas Montani, Ufficio federale della migrazione, T +41 31 325 78 44, Contatto