Indagine su presunta violazione del segreto d’ufficio

Comunicati, DFGP, 06.06.2008

Berna. In relazione alla pubblicazione di notizie riguardanti decisioni del Governo e di informazioni su procedimenti penali, vi è il sospetto di violazione del segreto d’ufficio. In data odierna il Consiglio federale ha dunque nominato Pierre Cornu procuratore federale straordinario.

Il Consiglio federale ha emanato diverse decisioni nell’ambito di procedimenti penali in corso da anni in particolare per violazione della legge sul materiale bellico e della legge sul controllo dei beni a duplice impiego, (si veda la dichiarazione del 23 maggio 2008 del Presidente della Confederazione). Varie informazioni riguardanti il tenore e l’esecuzione di tali decisioni come pure informazioni confidenziali in merito alle inchieste penali sono state portate alla conoscenza dell’opinione pubblica. Vi è il sospetto che informazioni confidenziali o segrete siano state trasmesse ai media in violazione del segreto d’ufficio (art. 320 CP).

La consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf, capo del Dipartimento di giustizia e polizia DFGP, ha pertanto sporto denuncia penale contro ignoti presso il Ministero pubblico della Confederazione. Nel corso della sua seduta odierna, il Consiglio federale ha nominato procuratore federale straordinario Pierre Cornu, procuratore generale del Cantone di Neuchâtel, affidandogli la conduzione delle indagini.

Poiché la denuncia di violazione del segreto d’ufficio potrebbe chiamare in causa anche collaboratori delle diverse autorità federali, il procedimento non può essere condotto dal Ministro pubblico della Confederazione. In casi del genere è consuetudine della Confederazione e dei Cantoni affidare la direzione del procedimento penale a procuratori straordinari. Lo scopo è di garantire l’assoluta indipendenza delle indagini.

Contatto / informazioni
Servizio d'informazione DFGP, T +41 58 462 18 18, Contatto