Soltanto un conferimento parziale della garanzia federale alla riveduta Costituzione del Cantone di Ginevra

Il Consiglio federale licenzia il messaggi

Comunicati, DFGP, 18.10.2006

Berna. La modifica della Costituzione del Cantone di Ginevra che prevede la creazione di una Corte dei conti è, nel suo complesso, conforme al diritto federale. La disposizione che limita la nomina a tale Corte a laici contraddice però il diritto di rango superiore. Nel suo messaggio, licenziato in data odierna, il Consiglio federale propone quindi al Parlamento di conferire alla riveduta Costituzione del Cantone di Ginevra soltanto una garanzia federale parziale.

Le nuove disposizioni costituzionali introducono nel Cantone di Ginevra una Corte dei conti. Questo nuovo organo statale ha segnatamente il compito di esaminare - in modo indipendente e autonomo - l'amministrazione cantonale, le istituzioni di diritto pubblico e gli istituti sussidiati. La modifica della Costituzione cantonale di Ginevra adempie complessivamente le esigenze della Costituzione federale. La disposizione, che limita la nomina per la Corte dei conti a laici, discrimina i religiosi e viola la libertà di culto nonché i diritti politici. Il Consiglio federale propone quindi al Parlamento di conferire la garanzia federale alla Costituzione del Cantone di Ginevra ad eccezione di tale riserva.