Accordo di riammissione tra il Libano e la Svizzera

Comunicati, DFGP, 16.12.2004

Berna, 16.12.04. Giovedì la Svizzera ha concluso un accordo di riammissione con il Libano. Si tratta del primo accordo di questo tipo con un Paese non europeo del bacino mediterraneo. Il testo, firmato dal capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia, disciplina anche la questione del transito.

Giovedì il consigliere federale Christoph Blocher, capo del DFGP, e il generale Jamil El Sayed, direttore generale della Sicurezza Generale del Libano, hanno firmato un accordo di riammissione tra la Svizzera e il Libano. Tale accordo, il primo firmato dalla Svizzera con un Paese non europeo del bacino mediterraneo, si ispira ai principi di accordi analoghi già conclusi dalla Svizzera con altri Paesi europei.

Il testo prevede sia la riammissione dei cittadini delle Parti contraenti sia la riammissione dei cittadini di Stati terzi e degli apolidi a cui la Parte contraente ha concesso l'ultimo permesso di soggiorno permanente o riconosciuto lo statuto di rifugiato. Parallelamente, disciplina la questione del transito sul territorio dell'altra Parte contraente in occasione del rimpatrio di cittadini di Paesi terzi sprovvisti di permesso di soggiorno.

Fino a oggi la Svizzera ha firmato 32 accordi migratori con 35 Stati (si veda la lista allegata). Si tratta essenzialmente di accordi di riammissione, talvolta corredati di disposizioni sul transito.

Contatto / informazioni
Ufficio federale della migrazione, T +41 58 465 78 44, Contatto
Dominique Boillat, Ufficio federale della migrazione, T +41 31 325 98 80, Contatto