Ufficio federale di giustizia

Estradato in Germania per truffa in materia di imposta preventiva

Comunicati, UFG, 26.02.2002

Berna/Basilea, 26.2.2002. Oggi la Svizzera ha estradato in Germania un uomo d'affari ricercato per truffa in materia di imposta preventiva. Egli è stato consegnato a mezzogiorno a Basilea alle autorità tedesche.

L'uomo d'affari residente in Ticino era stato arrestato il 17 luglio a Caslano. La Procura pubblica di Monaco gli contesta di aver costituito un sistema di truffa in materia d'imposta preventiva che, con l'aiuto di varie ditte della zona UE, doveva procurare rimborsi ingiustificati dell'imposta preventiva dell'ordine di svariati milioni.

Fondamentalmente per i reati fiscali non è concessa l'estradizione. Nel presente caso tuttavia, secondo la domanda d'estradizione, l'uomo d'affari non ha eluso le tasse indicando dati falsi, ma ha riscosso dall'autorità fiscale somme indebite mediante dichiarazioni fraudolente. L'UFG ha concluso che si tratta di una truffa di diritto comune e ha perciò autorizzato il 17 ottobre 2001 l'estradizione in Germania. Il Tribunale federale ha respinto il ricorso dell'uomo d'affari, con decisione del 22 febbraio 2002, accogliendo la decisione d'estradizione dell'UFG.

Contatto / informazioni
Ufficio federale di giustizia, T +41 58 462 77 88, Contatto