Dipartimento federale di giustizia e polizia

Maggiore trasparenza del rendiconto

Neutralità fiscale e maggiore attenzione per le esigenze delle PMI sono i punti chiave della rielaborazione dell'avamprogetto di legge

Comunicati, DFGP, 29.01.2003

Berna, 18.12.2002. Il Consiglio federale chiede maggiore trasparenza del rendiconto d'esercizio: mercoledì ha deciso di rielaborare ampiamente l'avamprogetto di legge federale sul rendiconto e la revisione contabile (AP LRR), così da poter presentare un nuovo disciplinamento che tenga conto delle esigenze delle aziende. \r\n

Secondo quanto indicato dal Consiglio federale, il nuovo disciplinamento dovrebbe garantire neutralità fiscale, maggiore rispondenza ai bisogni delle piccole e medie imprese (PMI), nonché una rappresentazione fedele e affidabile della situazione. Gli avvenimenti registrati di recente in taluni settori dell'economia hanno portato a una maggiore sensibilizzazione e hanno messo in evidenza l'importanza di un rendiconto trasparente, che dia un'immagine fedele della situazione economica di un'impresa. La cosiddetta "fair presentation" non è utile solo all'azienda, ma anche a tutti gli altri interessati (gli azionisti, lo Stato e gli altri stakeholder). La borsa prevede già degli standard per le società quotate; a giudizio del Consiglio federale, occorre nondimeno intervenire a tutti livelli, sostituendo le disposizioni obsolete del Codice delle obbligazioni. A garanzia della qualità del rendiconto, va inoltre applicata l'ordinanza sull'abilitazione di revisori contabili.

L'avamprogetto si richiama al principio della "fair presentation" del rendiconto, vale a dire della rappresentazione veritiera della situazione economica e finanziaria. Affinché il nuovo disciplinamento non abbia ripercussioni fiscali, il responsabile della redazione del rendiconto deve poter derogare alle disposizioni della LRR concernenti la valutazione. Tale soluzione, che mira a garantire la neutralità fiscale, è tuttavia stata ritenuta inadeguata in sede di consultazione. Inoltre è stato criticato l'onere amministrativo supplementare per le PMI.

Nel quadro della rielaborazione dell'avamprogetto occorre valutare approfonditamente diverse alternative alla garanzia della neutralità fiscale. Il DFGP è stato incaricato di proporre, in collaborazione con il DFF, un disciplinamento neutrale dal punto di vista fiscale e che miri ad una maggiore trasparenza del rendiconto. La rielaborazione dell'avamprogetto serve inoltre a valutare ulteriori agevolazioni per le PMI e a prevedere una struttura più chiara per le stesse.Dopo le disposizioni applicabili a tutti i soggetti sottoposti all'obbligo del rendiconto, dovrebbero essere stabilite quelle applicabili alle piccole imprese. In una sezione successiva occorre regolamentare separatamente le disposizioni supplementari relative rispettivamente alle medie e alle grandi imprese.

Si deve inoltre verificare accuratamente quali aziende debbano disporre di un ufficio di revisione. Per garantire la qualità del rendiconto di piccole imprese bisogna prendere in considerazione anche varianti più economiche (ad es. "Review" e "Compilation").

L'elaborazione dell'avamprogetto è stata affidata al professor Giorgio Behr che, oltre alle sue attività accademiche, è anche imprenditore. Per assolvere il suo incarico, il prof. Behr si avvale della collaborazione di periti che vantano conoscenze approfondite delle esigenze delle PMI in materia di rendiconto.

Il messaggio relativo alla legge federale sul rendiconto e la revisione contabile dovrebbe essere presentato entro la primavera del 2004.

Contatto / informazioni
Ufficio federale di giustizia, T +41 58 462 77 88, Contatto