Dipartimento federale di giustizia e polizia

Bocciate le disposizioni turgoviesi sugli uffici dello stato civile

Il Consiglio federale le giudica incompatibili con il diritto federale

Comunicati, DFGP, 02.07.2003

Berna, 02.07.2003. Le disposizioni di legge concernenti gli uffici dello stato civile nel Cantone di Turgovia sono incompatibili con quanto stabilito dalla Confederazione riguardo al tasso di occupazione minimo per gli ufficiali dello stato civile. Ecco perché il Consiglio federale mercoledì ha respinto le disposizioni in materia contenute nella legge turgoviese d'applicazione del Codice civile.

Per permettere agli ufficiali dello stato civile di proseguire l'esecuzione tecnicamente corretta dei loro compiti nonostante la crescente complessità del settore in cui operano, l'ordinanza sullo stato civile dispone che il tasso di occupazione sia almeno del 40 per cento. La legge approvata il 9 aprile 2003 dal Gran Consiglio del Cantone di Turgovia mantiene gli uffici dello stato civile presso i Comuni fissando ancora a 80, in linea di massima, il loro numero. È indiscusso che, in prevalenza, gli ufficiali dello stato civile turgoviesi non raggiungono il tasso di occupazione minimo. Pertanto la legge turgoviese di applicazione del Codice civile svizzero, approvata dal Gran Consiglio turgoviese, è in contrasto con il diritto federale, ragion per cui il Consiglio federale ha approvato unicamente le modifiche che non riguardano l'organizzazione degli uffici dello stato civile.

Contatto / informazioni
Ufficio federale dello stato civile, T +41 58 462 42 42, Contatto