Caso Layne: i Caso Layne: i valori patrimoniali bloccati non verranno restituiti all'Etiopia

L'uomo d'affari leso può procedere secondo il diritto civile

Comunicati, UFG, 14.05.2003

Berna, 14.05.2003. L'Ufficio federale di giustizia (UFG) ha respinto una domanda etiopica di assistenza giudiziaria concernente la restituzione di valori patrimoniali bloccati. Gli 8 milioni di dollari USA bloccati a Ginevra sono parte di un prestito al Governo etiope sottratti dall'ex Primo ministro Tamirat Layne. L'uomo d'affari leso può appellarsi al diritto civile per la restituzione del denaro.

Nell'ambito di un procedimento penale contro l'ex Primo ministro Tamirat Layne, nel 1997 le autorità etiopi hanno chiesto assistenza giudiziaria alla Svizzera. Esse sospettavano Layne e altre persone di aver sottratto il prestito di un uomo d'affari per un ammontare di 16 milioni di dollari USA e di averne depositato una parte presso una banca di Ginevra. L'UFG (a quell'epoca ancora Ufficio federale di polizia) sul fondamento della richiesta d'assistenza giudiziaria aveva bloccato in una banca di Ginevra 8 milioni di dollari USA e aveva consegnato l'anno successivo alle autorità etiopi la pertinente documentazione bancaria.

Il 14 marzo 2000, il Tribunale Supremo della Repubblica federale democratica d'Etiopia ha condannato Layne e gli altri imputati a una pluriennale pena privativa della libertà per sottrazione del prestito come anche per altri delitti patrimoniali. Il Tribunale ha ordinato inoltre il sequestro dei valori patrimoniali bloccati a Ginevra. Sul fondamento di detta sentenza, l'anno scorso le autorità etiopi hanno chiesto all'UFG la restituzione di questo denaro.

Come risulta dalla sentenza del Tribunale etiope, nella banca ginevrina sono confluiti esclusivamente importi di denaro che fanno parte del prestito sottratto. Pertanto non esiste nessuna connessione tra questo denaro e gli altri delitti contro il patrimonio perpetrati da Layne e i suoi complici. Per questo motivo l'UFG ha respinto la richiesta di assistenza giudiziaria per la restituzione dei valori patrimoniali all'Etiopia. L'uomo d'affari leso può appellarsi al diritto civile per chiedere la restituzione di questi valori patrimoniali. Su sua richiesta, il Tribunale ginevrino (Tribunale di prima istanza) ha già sequestrato secondo il diritto civile gli 8 milioni di dollari USA.

Contatto / informazioni
Ufficio federale di giustizia, T +41 58 462 77 88, Contatto