Ambito direzionale Assistenza giudiziaria internazionale



Settore Estradizioni

Il settore esamina le domande estere di detenzione provvisoria in vista d’estradizione (richiesta di ricerca) e ordina, se del caso, l'arresto di persone ricercate in Svizzera. Se una persona acconsente ad essere estradata, il settore autorizza l'estradizione agevolata verso lo Stato richiedente. Se la persona si oppone all'estradizione, il settore emana l'ordine di arresto in vista d'estradizione. Esamina la domanda d'estradizione estera e decide in merito; la decisione può essere impugnata davanti al Tribunale penale federale; in casi particolarmente importanti è altresì possibile ricorrere al Tribunale federale. Su istanza delle autorità svizzere di perseguimento e di esecuzione penali, il settore diffonde le richieste svizzere di ricerca, perlopiù attraverso Interpol, e trasmette le domande d'estradizione alle autorità straniere.

Il settore riceve inoltre le domande estere di assunzione del perseguimento penale e le trasmette alla competente autorità svizzera di perseguimento penale; presenta domande analoghe alle autorità estere su istanza delle autorità svizzere di perseguimento penale. D'intesa con le autorità cantonali competenti, decide inoltre in merito a domande di trasferimento di cittadini svizzeri condannati all'estero che desiderano rientrare in Svizzera per espiarvi la pena detentiva, come pure di domande analoghe di cittadini stranieri che desiderano espiare nel loro Paese d'origine il resto della pena inflitta in Svizzera.

Settori Assistenza giudiziaria I e II

I settori assistenza giudiziaria I e II trasmettono all’estero le domande svizzere di assistenza giudiziaria, se non sono possibili contatti diretti, ed esaminano se le domande estere in entrata soddisfano le esigenze legali. Se necessario, sollecitano l’autorità richiedente a perfezionare o completare la domanda. Se la domanda soddisfa le esigenze legali e l’assistenza giudiziaria non è manifestamente inammissibile, trasmettono la domanda per esecuzione all’autorità giudiziaria cantonale o federale competente. I due settori possono procedere direttamente all’esecuzione della domanda di assistenza giudiziaria se sono coinvolti più Cantoni, se il Cantone competente non decide entro un termine adeguato o se si tratta di casi complessi e particolarmente importanti.

Il settore Assistenza giudiziaria I si occupa soprattutto di domande di assistenza giudiziaria riguardanti il sequestro e la consegna di valori patrimoniali. In casi urgenti può ordinare misure cautelative (p. es. blocco dei conti), non appena è stata annunciata una domanda. È inoltre competente per le domande di assistenza giudiziaria concernenti le cosiddette Politically Exposed Person (PEP). Conduce i negoziati con altri Stati al fine di concludere convenzioni internazionali sulla ripartizione dei beni patrimoniali confiscati (sharing) ed è inoltre competente per i casi di sharing in Svizzera. Tratta anche i casi riguardanti la trasmissione spontanea di mezzi di prova e informazioni a un’autorità di perseguimento penale straniera. Infine è responsabile delle procedure a favore della Corte penale internazionale e dei tribunali internazionali e assolve compiti trasversali particolari.

Il settore Assistenza giudiziaria II comprende due autorità centrali speciali per la cooperazione con gli USA e l’Italia. Al settore competono tutte le procedure di assistenza giudiziaria che riguardano questi due Paesi. È inoltre responsabile delle domande di notificazione.

Entrambi i settori vigilano inoltre sull’applicazione della legge federale sull’assistenza internazionale in materia penale e, in qualità di autorità di vigilanza, possono ricorrere contro le decisioni delle autorità d’esecuzione dinanzi al Tribunale penale federale e al Tribunale federale.

Settore Trattati internazionali

Il compito principale del settore è di ampliare la rete contrattuale mondiale della Svizzera allo scopo di rafforzare la cooperazione internazionale nella lotta contro la criminalità transfrontaliera. Esamina i progetti di trattati sottoposti alla Svizzera ed elabora progetti propri. E inoltre competente per la stesura di ulteriori strumenti di diritto internazionale pubblico, quali lo scambio di note o dichiarazioni d'intenti di carattere politico (memoranda of understanding); partecipa altresì all'elaborazione di strumenti multilaterali di assistenza giudiziaria e di trattati in materia di diritto penale contenenti norme di assistenza giudiziaria (segnatamente in seno al Consiglio d'Europa e all'ONU). Il settore è inoltre responsabile dei progetti legislativi per la cooperazione internazionale in materia penale.

Ufficio della procuratrice di collegamento della Svizzera

Dal 2015 la Svizzera dispone di un procuratore di collegamento presso Eurojust, un’istituzione dell’UE che ha il compito di promuovere il coordinamento delle indagini e del perseguimento penale tra gli Stati membri come pure di agevolare l’assistenza giudiziaria internazionale e il disbrigo di domande d’estradizione. Il procuratore di collegamento rappresenta la Svizzera presso Eurojust e ha il compito di far presente gli interessi svizzeri nonché di curare la rete di relazioni tra Eurojust e le autorità svizzere di perseguimento penale. Inoltre, sostiene le autorità svizzere di perseguimento penale nelle indagini transfrontaliere e stabilisce i contatti tra le autorità degli Stati coinvolti.

Temi

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 01.02.2014

Contatto

Ufficio federale di giustizia
Ambito direzionale Assistenza giudiziaria internazionale
Bundesrain 20
CH-3003 Berna
T
+41 58 462 11 20
Fax
+41 58 462 53 80
Contatto