Riparazione a favore delle vittime di misure coercitive a scopo assistenziale

Legge federale sulle misure coercitive a scopo assistenziale e i collocamenti extrafamiliari prima del 1981

Di che cosa si tratta?

Lo Stato riconosce le ingiustizie subite dalle vittime di misure coercitive a scopo assistenziale. S’intende inoltre marcare un segno in chiave riparatoria: nel dicembre 2014 è stata lanciata l'iniziativa per la riparazione, poi ritirata perché il Parlamento ha approvato a netta maggioranza il controprogetto indiretto elaborato dal Consiglio federale. La nuova legge federale prevede un’esaustiva analisi scientifica e un contributo di solidarietà di 300 milioni di franchi a favore delle vittime. L’Ufficio federale di giustizia sta sbrigando a pieno ritmo le 9018 domande pervenute. Tutti i contributi di solidarietà dovrebbero essere versati entro la fine del 2020.

Cos’è stato fatto finora?

  • L'11 aprile 2013, la consigliera federale Simonetta Sommaruga chiede, a nome del Governo nazionale, scusa alle vittime di misure coercitive a scopo assistenziale per i gravi torti subiti. L’evento commemorativo marca l’inizio di un’approfondita ricostruzione di questo triste capitolo del nostro passato (comunicato per i media).
  • Il 13 giugno 2013 viene avviata l'approfondita ricostruzione dei torti subiti dalle vittime di misure coercitive a scopo assistenziale, affidata alla tavola rotonda (comunicati per i media).
  • Il 14 aprile 2014 il delegato per le vittime di misure coercitive a scopo assistenziale e la Catena della solidarietà hanno firmato una convenzione dando il via ufficiale al fondo d’aiuto (comunicati per i media).
  • Il 19 dicembre 2014 un comitato interpartitico inoltra presso la Cancelleria federale l'iniziaitiva per la riparazione.
  • Il 14 gennaio 2015 il Consiglio federale decide di contraporre un controprogetto indiretto all'iniziativa per la riparazione (comunicato per i media).
  • Il 24 giugno 2015 il Consiglio federale pone in consultazione il controprogetto all'iniziativa per la riparazione (comunicato per i media).
  • Il 4 dicembre 2015 il Consiglio federale adotta il messaggio concernente l’iniziativa per la riparazione e il controprogetto indiretto (comunicato per i media).
     
  • Deliberazioni parlamentari (15.082)
     
  • Il 30 settembre 2016 il Parlamento adotta il controprogetto indiretto all'iniziaitiva per la riparazione.
  • Il 10 ottobre 2016 il comitato d’iniziativa comunica alla Cancelleria federale di aver optato per il ritiro condizionato dell’iniziativa per la riparazione (dichiarazione).
  • Il 26 gennaio 2017 il termine per il referendum scade inutilizzato. La legge può quindi entrare in vigore il 1° aprile 2017.
  • Il 15 febbraio 2017 il Consiglio federale disciplina l’ordinanza relativa alla legge federale sulle misure coercitive a scopo assistenziale e i collocamenti extrafamiliari prima del 1981 (comunicato per i media).
  • Fino al 4 luglio 2017 all’UFG sono pervenute 2536 domande per contributi di solidarietà a vittime di misure coercitive a scopo assistenziale (comunicato per i media).
  • Entro il 1° ottobre 2017 all’Ufficio federale di giustizia sono pervenute 3352 domande per un contributo di solidarietà (comunicato per i media).
  • A ognuna di vittime, che beneficiano della massima priorità in ragione di una grave malattia o dell’età avanzata, sarà versato in gennaio 2018 l’importo massimo di 25 000 franchi (comunicato per i media).
  • La Commissione peritale indipendente (CPI) istituita dal Consiglio federale per l’analisi scientifica degli internamenti amministrativi prima del 1981 e un gruppo di ricercatori del progetto Sinergia "Placing Children in Care 1940-1990" evidenziano varie sfide e difficoltà che rendono difficile o impossibile all’individuo chiedere un contributo di solidarietà (comunicato per i media).
  • La Tavola rotonda ha portato a termine il suo compito. Il 8 febbraio 2018, ha avuto luogo a Berna l’ultima riunione di questo organo (comunicato per i media).
  • Fino all’8 marzo 2018, l’Ufficio federale di giustizia ha accolto più di 1000 domande (comunicato per i media).
  • La consigliera federale Sommaruga ringrazia la Tavola rotonda per il suo impegno (comunicato per i media).
  • Grazie all’impiego di più personale, l’Ufficio federale di giustizia accelera il trattamento delle domande per il contributo di solidarietà (comunicato per i media).
  • Tra la primavera e l’estate 2019, la Commissione peritale indipendente (CPI) Internamenti amministrativi pubblica i risultati della sua analisi scientifica (comunicato per i media).

Documentazione

Procedura di consultazione

Risultati della consultazione

Legge federale sulla riabilitazione delle persone internate sulla base di una decisione amministrativa

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 11.01.2018

Contatto

Reto Brand Ufficio federale di giustizia
T
+41 58 462 87 01
Contatto