Nessuna estensione dell’assistenza giudiziaria per i reati fiscali

Parole chiave: Assistenza giudiziaria | Imposte

Comunicati, Il Consiglio federale, 29.08.2018

Dopo la rinuncia alla revisione del diritto penale fiscale il Consiglio federale sospende anche l’estensione dell’assistenza giudiziaria per i reati fiscali. È quanto ha deciso in occasione della sua seduta del 29 agosto 2018.

Nel 2009 il Consiglio federale aveva deciso di estendere l’assistenza giudiziaria anche ai reati fiscali per adeguarla all’assistenza amministrativa in materia fiscale. Nel 2012 ha proposto di modificare la legge federale sull’assistenza giudiziaria in materia penale e di recepire i pertinenti Protocolli addizionali del Consiglio d’Europa (senza riserve) al fine di armonizzare la cooperazione internazionale nel settore dell’assistenza giudiziaria e dell’assistenza amministrativa. In futuro la Svizzera avrebbe quindi prestato assistenza giudiziaria anche nei casi di sottrazione d’imposta. Il progetto aveva tuttavia suscitato numerose critiche in sede di consultazione ed era stato in particolare rilevato che il progetto anticipava la revisione del diritto penale fiscale. Per questo motivo il Consiglio federale ha deciso nel 2013 di congelare il progetto e di coordinarlo con la revisione del diritto penale fiscale. A fine 2017 il Consiglio federale ha rinunciato definitivamente alla revisione del diritto penale fiscale.

In data odierna il Consiglio federale ha deciso di rinunciare anche all’estensione dell’assistenza giudiziaria per i reati fiscali, in particolare a causa del rapporto sfavorevole tra onere per la revisione della legge e rendimento. I dati bancari trasmessi nell’ambito di procedure di assistenza amministrativa oppure dello scambio di informazioni automatico, possono essere utilizzati all’estero anche in procedimenti per frode fiscale e sottrazione fiscale. Allo stato attuale si può quindi presumere che la Svizzera riceverà poche richieste di assistenza giudiziaria in materia fiscale.

Inoltre, una procedura di assistenza giudiziaria permette di ordinare misure a favore di un’autorità estera soltanto se consentite dal diritto svizzero, in particolare dal Codice di procedura penale e dalla legge federale sul diritto penale amministrativo. Dopo la rinuncia alla revisione del diritto penale fiscale, l’estensione dell’assistenza giudiziaria per i reati penali si discosterebbe da tale principio, poiché metterebbe le autorità fiscali svizzere in una posizione di svantaggio rispetto a quelle straniere. Dovrebbero infatti fornire dati bancari all’estero ai quali non potrebbero accedere nel quadro di un procedimento fiscale svizzero.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 29.08.2018

Contatto

Contatto / informazioni

Laurence Fontana Jungo Ufficio federale di giustizia
T
+41 58 469 07 78
Contatto

Dipartimento responsabile

Dipartimento federale di giustizia e polizia
T
+41 58 462 21 11
Contatto

Cartina

Dipartimento federale di giustizia e polizia

Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna

Palazzo federale ovest, Berna

Mostra sulla cartina