La Svizzera distacca un procuratore di collegamento Eurojust

Comunicati, UFG, 16.10.2014

Berna. L’Ufficio federale di giustizia (UFG) ha nominato il procuratore di collegamento della Svizzera presso Eurojust: Maria Schnebli assumerà la carica all’inizio del 2015 all’Aia.

Maria Schnebli lavora per il Ministero pubblico della Confederazione dal 2001, e dal 2012 dirige il Centro di competenze per l’assistenza giudiziaria in veste di procuratore federale. Dispone pertanto del bagaglio d’esperienze necessario per ricoprire la funzione appena creata.

L’Unione europea (UE) ha istituito Eurojust nel 2002 per rafforzare la lotta contro le forme gravi di criminalità. L’organismo europeo, domiciliato all’Aia, ha il compito di coordinare le indagini e le azioni penali tra i singoli Stati membro e di agevolare l’assistenza giudiziaria internazionale e il disbrigo di domande d’estradizione.

La Svizzera coopera da alcuni anni con Eurojust nel quadro di un accordo bilaterale che le consente di distaccare un procuratore di collegamento, subordinato all’UFG e incaricato di rappresentare la Svizzera e i suoi interessi presso Eurojust e di curare i contatti tra quest’ultimo e le autorità inquirenti svizzere. Il procuratore di collegamento assiste inoltre le autorità inquirenti svizzere nelle indagini penali transfrontaliere e mette in contatto le autorità interessate dei due Stati.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 16.10.2014

Contatto

Susanne Kuster Ufficio federale di giustizia
T
+41 58 462 46 84
Contatto