Estendere la procedura della multa disciplinare

Parole chiave: Sistema di sanzioni

Comunicati, Il Consiglio federale, 15.03.2013

Berna. Oltre alle infrazioni di poco conto alla legge sulla circolazione stradale, il Consiglio federale propone di sanzionare con multe disciplinari anche infrazioni simili ad altre leggi. Venerdì, ha posto in consultazione la pertinente revisione della legge sulle multe disciplinari (LMD).

La proposta di modifica della legge trae origine dalla mozione "Potenziare il sistema delle multe disciplinari per sgravare le autorità penali e i cittadini" (10.3747). Secondo l’attuale LMD le contravvenzioni al codice stradale possono essere punite mediante la procedura della multa disciplinare con una multa fino a 300 franchi. S’intende ora ampliare il campo d’applicazione di tale procedura per garantire una sanzione semplice, rapida e uniforme anche in caso di contravvenzioni ad altre leggi.

La revisione di legge prevede di sottoporre alla procedura della multa disciplinare anche le contravvenzioni alla legge sull’alcool, alla legge sul trasporto di viaggiatori, alla legge sulla navigazione interna, alla legge sulle derrate alimentari, alla legge federale concernente la protezione contro il fumo passivo, alla legge forestale, alla legge sulla caccia, alla legge sulla pesca e alla legge sulla metrologia. Previa consultazione dei Cantoni, il Consiglio federale disciplinerà le singole fattispecie e le rispettive multe in un’ordinanza. Le numerose contravvenzioni giustificano la delega al Consiglio federale; l’attuale elenco dei reati della circolazione stradale supera infatti le 20 pagine. Il Consiglio federale può inoltre reagire tempestivamente a cambiamenti adeguando l’elenco dei reati e l’ammontare delle multe.

Multa massima di 300 franchi

La revisione prevede, per vari motivi, di mantenere la multa massima di 300 franchi. Sanzioni applicate secondo un tariffario fisso non rispettano il principio secondo cui la pena va comminata tenendo conto dei precedenti e della situazione personale del contravventore. Una deroga a tale principio, al fine di sgravare le autorità di perseguimento penale, si giustifica soltanto se la pena non è troppo alta. L’aumento della multa massima potrebbe inoltre comportare un rifiuto più frequente della procedura della multa disciplinare, precludendo quindi la semplificazione auspicata.

Disciplinamento separato per il consumo della canapa

Il Consiglio federale rinuncia a integrare nella LMD la procedura della multa disciplinare per il consumo della canapa, introdotta nella nuova legge sugli stupefacenti. Tale procedura richiede regolamentazioni speciali, ad esempio riguardo alla confisca di stupefacenti e alla rinuncia ad infliggere multe disciplinari per le infrazioni di lieve entità. Non sarebbe adeguato introdurre nella LMD disposizioni che rivestono importanza soltanto per le contravvenzioni alla legge sugli stupefacenti. Considerando la specificità del reato e lo stretto legame tra disposizioni penali e quelle sull’impunità, la procedura della multa disciplinare per consumo di canapa deve continuare a essere disciplinata nella LStup.

Info complementari

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 15.03.2013

Contatto

Contatto / informazioni

Ufficio federale di giustizia
T
+41 58 462 48 48
Contatto

Dipartimento responsabile

Dipartimento federale di giustizia e polizia
T
+41 58 462 21 11
Contatto

Cartina

Dipartimento federale di giustizia e polizia

Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna

Palazzo federale ovest, Berna

Mostra sulla cartina