Rescisso il rapporto di lavoro con la direttrice dell’ISDC

Parole chiave: Autorità

Comunicati, DFGP, 27.11.2009

Berna. Su proposta del Consiglio dell’Istituto, il Consiglio federale, rappresentato dal Capo del DFGP, ha rescisso di comune intesa il rapporto di lavoro con Eleanor Cashin Ritaine, direttrice dell’Istituto svizzero di diritto comparato. Tale decisione è stata presa in seguito a divergenze d’opinione in merito alla conduzione dell’Istituto.

Eleanor Cashin Ritaine, che il 1° aprile 2006 il Consiglio federale aveva nominato direttrice dell’Istituto svizzero di diritto comparato (ISDC) di Losanna-Dorigny, cede da subito la direzione dell’Istituto. Il Consiglio federale ringrazia la signora Cashin Ritaine per l’impegno profuso al servizio del diritto comparato, che riveste grande importanza alla luce delle crescenti correlazioni internazionali. A partire dal 1° dicembre 2009 l’Istituto sarà diretto ad interim da Christina Schmid, capo dell’Ufficio federale per il diritto del registro fondiario e del diritto fondiario in seno all’Ufficio federale di giustizia e docente privata all’Università di Berna.

L’ISDC è un istituto federale autonomo di diritto pubblico e impiega circa 30 collaboratori. Stila pareri sul diritto estero per le autorità federali, i tribunali e i privati. Inoltre mette a disposizione dei giuristi di tutto il mondo la sua biblioteca comprendente oltre 300 000 opere in più di 60 lingue. Il Consiglio dell’Istituto è composto da rappresentanti della Confederazione, della dottrina e del Cantone di Vaud. Pianifica e determina nelle linee fondamentali l’attività dell’istituto e la controlla.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 27.11.2009

Contatto

Ufficio federale di giustizia
T
+41 58 462 48 48
Contatto