Nuova valutazione degli aeroporti svizzeri

Berna. Da lunedì a venerdì esperti degli Stati Schengen e dell’Unione europea (Consiglio e Commissione) hanno verificato nuovamente se gli aeroporti di Zurigo, Basilea e Ginevra sono conformi a Schengen. Questa nuova valutazione si era resa indispensabile, poiché in occasione della prima ispezione effettuata nell’agosto 2008 le necessarie infrastrutture di questi aeroporti non erano state ancora completate.

Alla fine di agosto 2008, esperti degli Stati Schengen avevano verificato le procedure dei controlli di frontiera e le installazioni necessarie negli aeroporti svizzeri. Schengen impone la separazione dei passeggeri di voli interni ed esterni allo spazio di Schengen. I passeggeri di voli non Schengen vanno controllati sistematicamente, mentre quelli imbarcati su voli Schengen non vengono più controllati. Da tale ispezione era risultato che nei tre maggiori aeroporti svizzeri non tutto era conforme a Schengen. In particolare, le nuove infrastrutture necessarie per la separazione dei flussi di passeggeri non erano state ancora completate.

Questa settimana ha avuto luogo la nuova valutazione. Se da tale ispezione risulterà che le disposizioni Schengen rilevanti per gli aeroporti sono state trasposte correttamente, i controlli delle persone per i voli interni potranno essere aboliti come previsto il 29 marzo 2009, con il nuovo orario di volo. I controlli delle persone alle frontiere nazionali sono già stati soppressi il 12 dicembre 2008 con l’inizio della cooperazione operativa tra la Svizzera e l’UE nell’ambito degli accordi di associazione a Schengen e Dublino.

Ultima modifica 13.02.2009

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale di giustizia
Bundesrain 20
CH-3003 Berna
T +41 58 462 48 48

Stampare contatto

https://www.bj.admin.ch/content/bj/it/home/aktuell/news/2009/2009-02-13.html