Svizzera-USA: facilitata l'esecuzione di obbligazioni alimentari

L'accordo bilaterale entrerà in vigore il 30 settembre 2004

Parole chiave: Alimenti | Diritto internazionale

Comunicati, DFGP, 29.09.2004

Berna, 29.9.2004. L'esecuzione delle obbligazioni alimentari tra la Svizzera e gli USA sarà sensibilmente facilitata. Il rispettivo accordo bilaterale entrerà in vigore domani giovedì.

I creditori di alimenti o le autorità d'incasso incontrano difficoltà quando si tratta di eseguire pretese alimentari oltre i confini nazionali, soprattutto quando non esistono trattati internazionali. Gli Stati Uniti d'America non hanno aderito finora a nessun trattato multilaterale. Gli ostacoli di natura legale, pratica e finanziaria sono quindi elevati per i creditori di alimenti in Svizzera, spesso svantaggiati dal punto di vista finanziario.

Il nuovo accordo apporta essenzialmente due agevolazioni: in primo luogo i creditori di alimenti e le autorità cantonali o comunali che hanno effettuato anticipi godono di un accesso agevolato ai tribunali e alle autorità americani in occasione dell'istituzione e dell'esecuzione di obbligazioni alimentari. In secondo luogo, grazie all'accordo la Svizzera è integrata nel sistema americano di aiuto all'esecuzione gratuito ed efficiente del settore degli alimenti. Come contropartita la Svizzera concede agli USA in sostanza le medesime prestazioni che fornisce ad altri 60 Stati membri nell'ambito della Convenzione dell'ONU sull'esazione delle prestazioni alimentari all'estero.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 29.09.2004

Contatto

Contatto / informazioni

Sandra John Ufficio federale di giustizia
T
+41 58 463 12 29
Contatto